Detrazioni fiscali: adesso scendiamo al "baratto" e la detrazione può accollarsela l'impresa

24 Giugno 2019

Nuovo tassello nel sempre più complesso, e delirante, mondo delle detrazioni fiscali per lavori di riqualificazione energetica nasce l’operazione “sconto al posto della detrazione” che si applicherà anche a tutti gli interventi di risparmio energetico che ricadono nell’ambito delle ristrutturazioni.

Citiamo da EdilTecnico 

Secondo quanto prevede il testo del Decreto Crescita attualmente in vigore, infatti, i contribuenti che hanno diritto alle detrazione per gli interventi di efficienza energetica, possono optare, al posto del loro utilizzo, per un contributo di pari ammontare, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto, anticipato dal fornitore che ha effettuato gli interventi.

Al fornitore lo sconto viene rimborsato sotto forma di credito d’imposta da utilizzare esclusivamente in compensazione, in cinque quote annuali di pari importo. Con le nuove disposizioni, destinate ad andare in vigore entro fine mese, ossia con la definitiva conversione in legge del testo, rientreranno tra quelli per i quali è possibile barattare la detrazione con lo sconto, anche tutti gli interventi di risparmio pagati con il bonifico per ristrutturazione.